Manifesto per la GIUSTIZIA MONETARIA

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

NOI SIAMO PER LA PROPRIETÀ POPOLARE DELLA MONETA, RIPRENDIAMOCI LA PROPRIETÀ DEI NOSTRI SOLDI.
Oggi la moneta nasce di proprietà della banca che la emette PRESTANDOLA INDEBITAMENTE ai cittadini. Noi vogliamo che nasca di proprietà dei cittadini e che sia accreditata ad ognuno come “REDDITO DI CITTADINANZA”. - Prof. Avv. Giacinto AURITI

 

MANIFESTO per la GIUSTIZIA MONETARIA

 

Per garantire la moneta come strumento di diritto sociale vanno rispettati i seguenti principi:
1) Moneta di proprietà del portatore;
2) Senza riserva;
3) Rarità monetaria controllata e finalizzata agli interessi sociali e non a quelli dell’usura;
4) Reddito monetario di cittadinanza;
5) Codice dei redditi sociali;
6) Trattenuta all’origine dei fondi per esigenze fiscali di pubblica utilità;
7) Moratoria dei debiti (ed eventuale sciopero dei debitori) in attesa dell’accertamento della proprietà dei valori monetari e della relativa compensazione di dare-avere;
8) Costituzione di un Dicastero per il risarcimento danni da usura (analogo al risarcimento per danni di guerra);
9) Divieto di Signoraggio: tutti possono prestare moneta tranne chi la emette.
Manifesto presentato dal Prof. Avv. Giacinto AURITI segretario generale dell’allora Sindacato Antiusura (S.A.U.S.) al convegno di Guardiagrele (CH) intitolato “Giustizia monetaria” del 13-09-02.
——-
Segue disegno di legge con cui si chiede che l’ euro sia riconosciuto di proprietà del popolo europeo; va, altresì precisato, che le medesime iniziative vanno intraprese in tutte le nazioni, sicchè ogni popolo sia proprietario della sua moneta.

DISEGNO DI LEGGE DI INIZIATIVA POPOLARE (Ai sensi dell’art. 71 della Costituzione Italiana):

EURO PROPRIETÀ DEI CITTADINI EUROPEI
Art. 1 – L’EURO, all’atto dell’accettazione, nasce di proprietà dei cittadini ed è acquisito a tal fine nella disponibilità degli Stati Membri aderenti al Trattato di Maastricht. L’EURO è pertanto proprietà del portatore.
Art. 2 – Ad ogni cittadino è attribuito un codice dei redditi sociali, mediante il quale gli viene accreditata la quota di reddito causato dall’accettazione monetaria e da altre eventuali fonti di reddito in attuazione del 2°co. dell’art. 42 della Costituzione.
Art. 3 – Accettata la proprietà dell’EURO in rappresentanza della collettività nazionale, il Governo è legittimato a trattenere all’origine quanto necessario per esigenze fiscali di pubblica utilità.
Art. 4 – Norma transitoria. E’ concessa la moratoria dei debiti a richiesta di parte in attesa che si accerti di chi sia la proprietà dell’EURO all’atto dell’emissione.

Disegno di Legge proposto dal Sindacato S.A.US.. Segretario Generale: prof. Avv. Giacinto Auriti. Bibliografia consigliata:
– Bruno TARQUINI, La Banca, la Moneta e l’Usura, Controcorrente Edizioni, Via Carlo De Cesare n. 11, cap. 80132 Napoli; tel. 081/421349-5520024.
– Cerca su internet http://www.simec.org e scarica gratis i tre libri del Prof. Avv. Giacinto AURITI

1) IL VALORE DEL DIRITTO

2) L’ ORDINAMENTO INTERNAZIONALE DEL SISTEMA MONETARIO

3) IL PAESE DELL’ UTOPIA

Please publish modules in offcanvas position.