Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
Due sono gli argomenti che vengono resi difficili e incomprensibili al popolo. Uno è il sistema monetario, l'altro è l'economia, quella di benessere autentico, di servizio e d'amore, dove anche Gesù si sentirebbe veramente benvenuto. 

L'Economia è la sapienza di un popolo nel sapersi organizzare per produrre e distribuire, in modo equo, efficiente e dalle risorse disponibili, i beni utili di cui ha bisogno nel pieno rispetto dell'ambiente. Quella di cui viviamo oggi non è economia ma crematistica che non ha come scopo l'aspirare ad una vita felice, ma quello di incrementare la ricchezza fondando tutto sul profitto. Nella attuale società i governi di ogni nazione alimentano il mito della continua crescita, della competizione, della produzione in massa di oggetti spesso superflui, inutili e dannosi  per l'uomo e per l'ambiente. Il risultato di questo tipo di economia è quello di concentrare sempre più ricchezza nelle mani di pochi.

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
Due sono gli argomenti che vengono resi difficili e incomprensibili al popolo. Uno è il sistema monetario, l'altro è l'economia, quella di benessere autentico, di servizio e d'amore, dove anche Gesù si sentirebbe veramente benvenuto.

Origine del termine
Deriva dal greco "οἴκος" (oikos = casa) inteso anche come "beni di famiglia", e νόμος (nomos= norma o legge), quindi studia come "trattare a norma di legge i beni della nazione", ovvero come utilizzare al meglio le risorse per soddisfare al meglio i bisogni individuali e collettivi.
Definizioni di economia (secondo il linguaggio tecnico):
Samuelson: l'economia è la scienza che studia come le comunità usano le risorse scarse per produrre beni utili, e di come tali beni vengono distribuiti tra i diversi soggetti della comunità.
Marshall: l'economia è lo studio di quella parte dell'azione individuale e sociale che è più strettamente connessa con il conseguimento e l'uso dei requisiti materiali del benessere.
 
Definizione secondo il dizionario teologico: "L'economia è un piano divino per l'uomo”.

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Premessa

I principi su cui si fondano le moderne società, cosidette civili, sono ispirati ai concetti di condivisione, perequazione, uguaglianza, democrazia, giustizia sociale, libertà, etc. Questo lo vuole la nostra Costituzione, quindi il nostro sistema giuridico, le scienze economiche, le religioni e per finire il buonsenso. Questi principi porterebbero a realizzare una società dove il tutto appartiene a tutti, dove tutti operano a beneficio della collettività, rendendo ogni cittadino beneficiario di una ricchezza equa e solidale, Insomma la società felice! Ma allora in una società simile, dove tutta la ricchezza verrebbe equamente distribuita, i soldi a cosa servirebbero?

Vivere senza soldi, lavorare tutti gratis ed essere felici.

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Il Lavoro - In una società l’obiettivo principale dell’economia è produrre beni in quantità sufficiente per la comunità. Il lavoro è quell'attività umana spesa per produrre tali beni.

Come dovrebbe essere concepito il lavoro? Quanto si dovrebbe lavorare?

Un esempio pratico: Immaginiamo di trovarci in un territorio come l'Italia, di essere solo 100 cittadini e di dover produrre - in modo autonomo e indipendente - beni (cibo, vestiti, scarpe, case, automobili, etc) sufficienti per tutti e 100.

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

 L’etica del lavoro è l’etica degli schiavi, e il mondo moderno non ha bisogno di schiavi. - B. Russel

Ciò per cui oggi falsamente si blatera (per lusingare gli animi e cullare il sonno alle teste vuote), è la necessità di un rinnovamento del sistema occupazionale basato su una certa etica del lavoro.
Punto primo, l’introduzione di un regime meritocratico. Il che, per l’appunto, se mai si realizzasse (e non è chiaro quali siano le coordinate del/di merito), sarebbe nient’altro che un nuovo regime, peggiore dell’attuale.

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Quando un piccolo gesto può fare la differenza

D.ssa Maria Concetta Digiacomo - 22 gennaio 2010

Quando si parla di Fame nel mondo, si rischia troppo spesso di fare un discorso demagogico e in quanto tale può non essere sentito dai più. Spesso il problema viene vissuto come qualcosa che non possiamo modificare. Nel nostro piccolo,  nel nostro vivere quotidiano, possiamo pensare di fare beneficenza aiutando i più poveri, facciamo delle donazioni, aiutiamo delle associazioni umanitarie di cui ci fidiamo, ma a volte basta anche un gesto apparentemente  insignificante, che invece ha delle ripercussioni veramente rilevanti. Vorrei  così dare un messaggio semplice, apparentemente poco significativo, ma al tempo stesso di sostanziale rilevanza.

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

«La moneta è emessa dallo Stato, che è l'unico che la può creare legalmente dal nulla. La moneta è emessa nel momento in cui lo Stato attua la spesa pubblica. Finché lo Stato non spende, dunque, i cittadini non potranno avere il denaro necessario per pagare le tasse. Una volta che lo Stato avrà emesso moneta per la spesa allora i cittadini avranno il denaro necessario per pagare le tasse».-Warren Mosler

Tassa, imposta e contributo
La tassa è quella somma di denaro dovuta dal privato cittadino allo Stato per usufruire di un servizio specifico che lo Stato effettua su richiesta del soggetto. Esempi di tasse sono: quella sui rifiuti, sulle concessioni, su autorizzazioni e licenze, portuali e aeroportuali.
L'imposta è quella somma di denaro versata allo Stato per servizi rivolti a tutti i cittadini, senza distinzioni tra chi ne usufruisce e chi no, come per esempio la sanità pubblica e l'istruzione che vengono finanziate dalle tasse sui redditi dei cittadini a prescindere dal loro stato di salute.

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

“Ci sono due modi per conquistare e rendere schiava una nazione. Uno è con le spade. L’altro è con il debito.” - John Adams – 1735/1826

tratto da: La moneta come strumento di dominio di Piero Sanna

Aiutati dal Fondo Monetario Internazionale (Fmi) e dalla Banca Mondiale (Bm), le Corporation transnazionali costringono i governi del Terzo Mondo ad attuare politiche criminali e devastanti per la loro economia. Ad esempio, le imprese Usa inviano le loro eccedenze di mercato (grano, mais ecc.), che inizialmente vendono a prezzi molto bassi, per indurre al fallimento le cooperative agricole e i piccoli proprietari locali. Dopo il fallimento, le Corporazioni finanziarie s’impadroniscono delle loro aziende pagandole una frazione del loro reale valore. I contadini rovinati diventano salariati al soldo delle Corporazioni, che li costringono a produrre a bassissimo costo e ad aumentare al massimo la produttività del terreno, utilizzando fertilizzanti o concimi chimici altamente inquinanti ( la quantità di pesticidi è passata in pochi anni da 7 kg a 77 kg per ettaro coltivato).

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
Questo grafico è vecchio e si riferisce al bilancio di Stato del 2011. Oggi le barre di Fiscal Compact, Fondo Salva Stati , Interessi sull'Euro PRESTATO sono molto più alti.

 
Ormai stanchi di ripeterlo sui vari social network, scriviamo questo post per tutti gli asini italiani, quegli analfabeti funzionali che stanno nuovamente cadendo nel trappolone dell'antipolitica andando dietro al Movimento 5 Stelle.

Please publish modules in offcanvas position.